François Zappa

  • I suoi primi ricordi musicali risalgono al programma Aplauso e al concorso creato da Jesús Hermina in un’emissione mattutina, in cui un gruppo suona le canzoni dei Beatles ed i partecipanti devono indovinarne i nomi.
  • I video della Bola de Cristal ed i concerti del programma Un, dos, tres continuano a formare la sua cultura musicale.
  • All’ultimo anno di scuola media, scopre gli Iron Maiden e la loro Can I play with Madness? L’estate successiva, acquista la sua prima cassetta (il secondo disco degli Scorpions) e suo zio gli regala una cassetta degli Ilegales.
  • Dopo diversi anni da metallaro, ritorna ai Beatles, poi alla radio Rock FM e scopre il pop ed il rock classico, l’indie, l’elettronica e la soul.
  • A Ceuta, dove vive nei suoi anni di gioventù, fonda con diversi musicisti della scena locale Cabaret Voltaico, in cui scrive di musica elettronica, di Frank Zappa e intervista Señor Chinarro et Jeff Parker dei Tortoise per un pubblico anestetizzato da band come Siempre Así.
  • Cerca di lavorare per la celebre rivista musicale DelSur ma non si presenta al colloquio poiché è alle prese con l’impaginazione di una rivista gay.
  • Comincia ad ascoltare jazz, parte da Ceuta e scopre l’Africa.
  • Riesce a far coesistere l’essere un indie tormentato che ascolta Nick Drake ed un festaiolo irresponsabile.
  • Con un amico e con il cantante dei Trento, fonda DasAsco, un blog satirico in cui si scaglia contro tutto, da Sónar a Clint Eastwood. Viene chiuso senza un apparente motivo.
  • Fa la pace con il suo passato da metallaro.
  • Collabora regolarmente con Enlace Funk dove intervista le più grandi leggende del jazz spagnolo.

 

Violaine

  • Scopre la musica molto presto poiché suo padre è musicista jazz (tuttavia questo genere musicale non le piacerà per molti anni).
  • È fan degli Offspring, dei Blink-182 e di altri gruppi dello stesso genere. Comincia addirittura ad ascoltare del rap commerciale. Come dice François Zappa, tutti commettono degli errori.
  • A 17 anni, subisce un cambiamento radicale e diventa metallara. Impara a suonare la chitarra, si veste di nero e fonda un gruppo metal con degli amici.
  • Tre anni più tardi, abbandona la chitarra per proseguire gli studi.
  • Al momento, segue questo blog. Si occupa delle foto e di qualche disegno che possiamo trovare sul sito. Inoltre, sta registrando una demo con il suo gruppo.

 

0 comments